Approdo di Prizren

Progetto preliminare | 2016

2_prizren

Il progetto bandiera per l’area di Prizren va a implementare quello che è stato definito “corridoio d’acqua” per la regione trans-frontaliera Kukës-Prizren. L’intervento connette dal punto di vista della rete navigabile Prizren con Kukës, diventando quindi un punto fondamentale per il funzionamento del corridoio. Le funzioni inserite e l’architettura proposta garantiscono un uso flessibile e implementabile delle strutture così come già descritto nelle indicazioni strategiche e in linea con l’intervento proposto per Kukës.

L’area interessata da questo intervento si trova a sud-ovest della città di Prizren, lungo le sponde del fiume Drini nei pressi del centro abitato di Dobrushtë. La posizione garantisce al progetto di essere lo snodo tra il collegamento fluviale Kukës-Prizren e di diventare l’area di scambio e passaggio tra diversi sistemi di mobilità sul territorio (imbarcazioni, biciclette, reti pedonali di escursione). Il punto scelto per il progetto è una piccola baia naturale sul lato sud del fiume, una porzione di territorio non lontana dall’accesso all’autostrada e in prossimità della vecchia strada (M9) dove il terreno scende verso il fiume con un pendenza naturale già sufficientemente dolce.

La struttura dovrà assolvere principalmente il ruolo di molo di attracco per imbarcazioni, sia quelle per attività sportivo/ludiche sia quelle di collegamento tra Kukës-Prizren indicate nel programma per lo sviluppo del corridoio d’acqua. Parallelamente verranno sviluppate funzioni in grado di sviluppare un nodo turistico ricettivo, di svago e di servizio agli abitanti relazionando l’architettura all’acqua tramite una struttura polifunzionale coperta, con le seguenti funzioni: terrazza panoramica, unto ristoro/bar con veranda, cucina,  servizi igienici, docce e spogliatoio (ad uso delle attività sportive e ricreative acquatiche).

L’accesso all’acqua avverrà attraverso un molo compostao da una piattaforma fissa e dal sistema di pedane galleggianti già esaminato per l’intervento di Kukës. La parte fissa ospiterà: elementi per l’attracco di imbarcazioni, spazi per attività ricreative (sunbathing, spiaggia), una piscina e un’invaso per la fitodepurazione delle sue acque.

Così come per il progetto di Kukës anche in questo caso si propone un sistema costruttivo a secco con struttura portante in acciaio inossidabile tamponata all’occorrenza con pannelli in legno, coibentati ove necessario. Gli elementi della struttura polifunzionale dovranno garantire la possibilità di modifiche leggere e temporanee della struttura in base alle stagioni di utilizzi, all’affluenza di visitatori e ospiti e alle possibili funzioni alternative che potranno essere sviluppate. La parte fissa del molo sarà formata da una struttura d’appoggio di pali predisposti nel terreno al di sotto del livello delle acque del fiume su cui appoggia un piano in legno (travi, traversi e pannelli) trattati in modo da resistere alle intemperie e al contatto prolungato con l’acqua. Le pedane semovibili e ancorabili avranno invece una parte galleggiante formata da elementi preformati in polietilene e una parte di superficie calpestabile in legno.

cliente: Ministero dello Sviluppo e della Pianificazione Territoriale della Repubblica del Kosovo.

luogo: Prizren, Kosovo.

anno: 2016.

team: Valentina Aversa, Erblin Berisha, Thomas Malaguti, Luca Pinnavaia, Saimir Shtylla.

stato: Progetto preliminare.

torna ai lavori vai al concorso